“Quarant’anni è un buon momento per fare il punto su chi si è, chi si era, cosa si è diventati e cosa si potrà diventare”: Fabrizio Tarducci, ormai quarantenne, presenta il suo nuovo album “Fenomeno” con un tono più “serio”.

Fabri Fibra mi è sempre piaciuto, un artista che sa far divertire e allo stesso tempo è profondo anche se ad ascoltarlo senza attenzione risulta solo molto trash.

Un personaggio strano che ha toccato dieci anni fa una fama davvero importante nel nostro Paese dalla quale sembra quasi fuggito spaventato, chiudendosi dentro se e uscendo ogni tanto alla ribalta con delle super hits nelle quali alzava la testa come a dire Fabri Fibra è qui ed è ancora il King.

Politica, religione, star televisive, parenti e società moderna sono finiti tutti sotto la sua penna. Alcuni l’hanno anche denunciato, come Valerio Scanu che ha vinto anche la causa, per gli insulti nella canzone “A me di te”.

Due anni fa è partito caldo, rispondendo a Vacca e innescando un dissing bello pesante e dopo poco lanciando un nuovo disco e prendendo in giro Fedez.

A differenza dell’anno scorso,  quando lanciò il suo nuovo pezzo così da un giorno all’altro tramite un post su Facebook, come per dire alla gente, “Bella raga! eccovi qui una nuova bomba” Fabri Fibra quest’anno ha deciso di allontanarsi un pò da quel mondo di controtendenza e ha scelto vie più tradizionali per lanciare un album che tra le rime ha dei contenuti davvero importanti e “seri”.

Nuovo disco, nuova storia, ma anche 14 milioni di views su youtube dopo appena un mese, insomma, un successo.

Nel nuovo disco non mancano, anche se sono meno, gli attacchi sarcastici a personaggi noti.

Questa volta l’attenzione dell’artista sembra cadere principalmente sulle nuove icone della tv italiana, gli chic-chef dei nostri tempi, con occhialini trendy.

Fibra cattura in una maniera spettacolare il lato un pò triste e un pò ridicolo di queste superstar dei fornelli, e delle loro trasmissioni, da Borghese a Cannavacciuolo, che comandano a bacchetta i loro sudditi, che sono attenti e pronti a scattare in piedi e a rispondere subito “Si, Chef,Si Chef!”

Appena ho sentito il pezzo ho esultato. Questi Chef proprio non mi stanno simpatici e anche la stessa sovraesposizione del cibo in tv mi infastidisce quanto i food blogger.

Il cibo è un problema serio in tante parti del mondo, e veder volare piatti nell’immondizia mi fa proprio incarognire.

Ma in realtà l’artista di Senigallia si spinge molto più oltre e tra le sue righe fa percepire tutta la pochezza della società moderna, che vive come gli dicono di vivere senza portare avanti veri ideali, e senza la voglia di sacrificarsi fin da giovani per arrivare a raggiungere obiettivi costruiti sulla passione e con il tempo.

Questo perchè? Perche in giro ci sono i fenomeni, senza dargli un volto specifico, sembra che l’artista si riferisca a tutti colori che tramite social e youtube generano grandissimi ascolti senza valori e senza raccontare nulla di concreto, ma semplicemente postando la loro vita d’oro tra selfie dorati e video tra le fighe a party di lusso.

Vacchi?

«La violenza nelle strade è la reazione alla frustrazione dal vedere sui social cose che non avrai mai. L’opulenza mostrata da Vacchi crea bullismo e risse nella vita reale. Il dover fare sempre bella figura crea ansia sociale”, racconta Fibra intervistato dal Corriere.

Tra un’intervista e l’altra Fabri Fibra ha gia fissato alcune date del suo tour quelle già confermate sono le seguenti: il 20 ottobre al Teatro Concordia di Venaria Reale, provincia di Torino, il 21 ottobre al Vox Club di Nonantola, provincia di Modena, il 23 ottobre all’Alcatraz di Milano, il 27 ottobre all’Obihall di Firenze, il 28 ottobre al Gran Teatro Geox di Padova, il 3 novembre all’Atlantico Live di Roma, il 4 novembre al Pala Partenope di Napoli e l’11 novembre all’Estragon di Bologna.

Nel frattempo il cantante si è scaldato al Forum durante il concerto dei The Giornalisti per la canzone che lo vede in feat. con la band romana “Pamplona”, noi c’eravamo.

Siamo come i tori a Pamplona! #Pamplona #ThegiornalistiLive #live #presibene #Repost @macemilano

Un post condiviso da Fabri Fibra (@fabri_fibra) in data:

✌️itto

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...