Fin da piccolo ho mangiato arrosticini in alcuni paesi del Nord Italia ma appena lo racconti ad un abruzzese ti senti rispondere che non è la stessa cosa.

L’arrosticino è roba seria e va preparato e cucinato come gli abruzzesi comandano.

Nell’ultimo anno mi sono fidanzato con un’abruzzese e da quel giorno l’Abruzzo mi compariva sempre davanti a gli occhi : Viale Abruzzo, CariChieti, ristoranti abruzzesi, pecorino abruzzese, probabilmente ci sono sempre stati ma non li avevo mai notati, proprio vero che l’amore ti fa vedere la vita con occhi diversi.

Poi arrivò il giorno in cui lei mi portò in Abruzzo a conoscere amici e parenti…persone trasparenti, simpatiche e davvero ospitali…a tavola un po troppo ospitali 😂.

Ho capito così che in Abruzzo il mangiare è un culto.

Si mangia sempre e per molto tempo. Se vai a casa di un abruzzese non importa che ora sia che subito ti ritrovi a tavola con qualcosa nel piatto e nel bicchiere.

Pranzi che finiscono alle sei, per poi tornare a tavola alle nove per la cena, che sia su un trabocco o in una trattoria dell’entroterra, poco importa, va bene anche un tavolo montato in spiaggia.

Morale, 7 giorni in Abruzzo, 3 Kg in più sulla bilancia, ma secondo la mia fidanzata quella pancetta ce l’ho sempre avuta. Mah.

Se il cibo è un culto, l’arrosticino anche detta “rustella” è una religione, un’icona.

Per intenderci uno degli hashtag più utilizzati in Abruzzo è #arrosticini che ad oggi segna 55.000 post su Instagram.

Villa Celiera è la zona dove si producono i più famosi, nell’entroterra di Chieti, qui diversi alimentari li producono e li vendono.

Siamo stati lì vicino. In mezzo ad un panorama fantastico senza case, solo montagne brulle e giallastre dove si possono osservare grossi pascoli di pecore per capire di essere nel posto giusto per assaporare delle belle rustelle.

Ci siamo fermati al Ristoro Mucciante a Fontevetica sulla strada per l’Aquila dove sull’esterno ci sono molte fornacelle a dispozione del pubblico da usare con materiale portato da casa o con macelleria fresca e formaggi che si possono comprare all’interno della baita.

Il posto giusto per un pic nic di qualità ma soprattutto di quantità, un posto molto frequentato da motociclisti che ci montano anche le tende per fermarsi la notte.

Una sera sono stato invitato a cena dal “Roscio” un amico della mia fidanzata che è considerato il Masterchef dell’ arrosticino teatino e che mi ha spiegato come gli arrosticini in realtà non sono quelli piccoli che si mangiano a Milano ma i più buoni sono quelli fatti a mano.

Secondo la tradizione occorre alternare i pezzi di magro a quelli di grasso per renderli più morbidi e profumati e vanno cucinati rigorosamente su una griglia fatta ad hoc che si chiama “Furnacella”. 

Fondamentale è’ che vengano cotti sulla brace alla temperatura giusta e poi c’è’ sicuramente bisogno dell’abilità del cuoco nel girarli nei momenti giusti.

Di solito sono senza condimenti, tranne il sale, anche se alcuni amano profumare gli arrosticini con un rametto di rosmarino imbevuto in dell’olio.

Se poi si vogliono fare le cose per bene lì si accompagna con fette di pane casereccio cosparse di olio extravergine di oliva e se sei davvero Local ci abbini la gazzosa con vino rosso Montepulciano d’Abruzzo.

Sono serviti con un contenitore di coccio per non farli raffreddare.


Nel mentre il Roscio rustellava si è aperta una diatriba su quali fossero i ristoranti migliori della zona dove mangiarli che andò avanti a lungo per poi sancire:

  • Il chiosco mitico di Casoli conosciuto come “la Baffona”.
  • LA PECORELLA- Montesilvano
  •  MARGHERITA- Piannella
  •  DA GAETANO a Popoli
  •  OSTERIA IL MELOGRANO  di Maglianico

Qualcuno poi ha chiuso il discorso sentenziando che se ne hai mangiati tanti tanti e non rutti allora hai mangiato quelli giusti.

✌️itto

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...